Sunday Marketing: il Giudizio Universale !

Sfogliando le più importanti testate giornalistiche italiane, abbiamo notato un articolo che ha stimolato la nostra attenzione: lo show ” Il Giudizio Universale “. Momento cultura: il Giudizio Universale , per chi non lo sapesse, è l’affresco di Michelangelo commissionato nel ‘600 da papa Paolo III! #sapevatelo

Lo show nasce da una idea di Marco Balich (qui per visitare il suo web site), veneziano, imprenditore e produttore televisivo. Tra i progetti da lui diretti, oltre lo spettacolo dei Pink Floyd (il palco galleggiante di Venezia vi dice niente?) e le Olimpiadi di Rio, è stato nominato direttore artistico di Expo 2015 del Padiglione Italia.

La sua ultima idea è stata quella di animare la Cappella Sistina a Roma. Avrà successo? Solo il tempo lo dirà. Andiamo a vedere nel particolare il progetto.

Giudizio Universale e Marketing Esperienziale?

Nei precedenti articoli abbiamo parlato di strategie di marketing e di Marketing Esperienziale, in breve lo possiamo riassumere come la strategia che mira a far vivere al cliente un’esperienza fuori dall’ordinario all’interno del processo di consumo. Marco Balich ha messo le mani su un nuovo progetto che potremmo definire in ogni punto un’esperienza: animare la Cappella Sistina. Dopo 27 eventi realizzati, lo show ” Giudizio Universale “ andrà in scena il 15 marzo 2018 all’ Auditorium Conciliazione a Roma e per tre anni, fra arte e intrattenimento, narrerà la storia di chi ha creato la Cappella Sistina.

Marco Balich

L’obiettivo di Balich è quello di valorizzare la storia del dipinto, in quanto milioni di turisti lo guardano di sfuggita non rendendosi conto di cosa si ha davanti. In questo caso, invece, lo spettatore verrà avvolto dai dipinti creando un’esperienza di immersione accompagnato dalla musica di Sting. Un altro obiettivo della proposta è quello di avvicinarsi ai giovani, che spesso davanti all’arte mostrano disinteresse. Balich sottolinea la finalità educativa e formativa dello spettacolo creato dalla convergenza di tecnologia e arte. Guardare la Cappella Sistina è un’esperienza sensazionale. Viverla significa far diventare un’esperienza estetica in spirituale. Questo è un frame di quello che sarà lo spettacolo:

Nel progetto sono stati investiti circa 9 milioni di euro, ingaggiando i maggiori esperti di videogames per ricreare l’ambiente di Roma, senza l’aiuto di fondi pubblici. Frutto, evidentemente, di un ragionamento calcolato degli autori e di uno scontato successo. Lo spettacolo non ha eguali, dura un’ora e costa 20 euro. Tecnologia 4k. La Cina è alla porta per poter acquistare l’idea.

E voi lo andrete a vedere? Fatecelo sapere con un commento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *