Branding awareness: significato e strategie

brand awareness

 

 

In questo articolo scoprirai come fare branding awareness grazie ad alcuni segreti provenienti dagli USA.

La guida che stai per leggere ti consentirà di capire il significato di brand awareness e costruire strategie per poterla sviluppare.

Sei pronto? Iniziamo.

Cos’è la branding awareness

La branding awareness rappresenta la familiarità del marchio nei confronti del nostro pubblico di destinazione.

La definizione di brand awareness potrebbe sembrarti un concetto vago, ma in realtà per i professionisti del marketing è un concetto molto importante.

Lascia che ti spieghi.

Hai mai sentito parlare delle “Apple people” o “Nike people”?

E’ un concetto molto simile al marketing tribale di cui ho già trattato in questo articolo.

La branding awareness consente di influenzare gli stili di vita delle persone e le loro abitudini di acquisto, un po’ come fa Apple con i suoi clienti.

I brand con elevata brand awareness sono spesso definiti di tendenza oppure, semplicemente, “popular”.

Definire il processo di branding awareness è importante quando si promuove la propria azienda e i propri prodotti, in particolare nelle prime fasi di vita.

Ma c’è molto di più.

In un mondo in cui le persone svolgono ricerche approfondite e fanno affidamento sulle opinioni altrui per concludere l’acquisto, la brand awareness è di fondamentale importanza.

Ti svelo un segreto.

Una volta che il consumatore si è legato al tuo brand, è più probabile che effettui acquisti ripetuti senza pensarci due volte.

E ricorda.. acquisire un cliente costa 5-7 volte di più rispetto a fidelizzarlo.

Lo sapevi?

La brand awareness contribuisce alla fiducia nel brand

Quando metti la tua faccia sul brand, le persone si fideranno maggiormente di te.

La branding awareness serve a dare al tuo marchio una personalità, ottenere feedback positivi e raccontare delle storie.

brand awareness

Non mi sembra molto lontano da quello che comunemente facciamo come persone, vero?

La brand awareness crea relazioni

Ammettilo.

Quando hai avuto bisogno di un prodotto sei andato su Amazon. Quando volevi ricercare qualcosa sei andato su Google. Quando hai organizzato un party hai comprato una Coca-cola.

Questo è ciò che la branding awareness fa: associa azioni o prodotti con un brand in maniera incoscia.

Che festa di compleanno sarebbe senza una bottiglia di Coca-cola? 😉

La brand awareness crea brand equity

Facciamo un passo alla volta.

La brand equity descrive il valore di un brand, che è determinato dalle esperienze del consumatore e dalla percezione generale del brand.

La brand ha anche degli importanti risvolti positivi, vediamone alcuni:

  • Prezzi più elevati grazie ad un maggiore valore percepito.
  • La capacità di espandere un business.
  • Maggiore valore sociale dovuto al valore del marchio.

Ma c’è molto di più.

Una volta che una persona ha conosciuto un brand, lo cerca per acquistarlo e inizia a preferirlo rispetto ad altri brand creando fedeltà.

Ovviamente, non mancherà di essere consigliato a famiglia e amici creando un vero e proprio passaparola.

Come stabilire la branding awareness

Parliamoci chiaro, la brand awareness non nasce dall’oggi al domani e questa guida non ti darà la formula magica per farlo.

Lascia che ti spieghi.

Una forte brand awareness è il risultato di una serie di strategie finalizzate all’ottenimento di clienti paganti.

Se ti aspetti che impostando un paio di Facebook Ads la tua brand awareness cresca, ti devo dare una brutta notizia!

Per fortuna questo articolo è una guida e come tale, eccoti alcuni consigli per avere un efficace impatto sul tuo pubblico:

  • Comportati come una persona, non come un’azienda: quando conosci qualcuno come ti comporti? Probabilmente ti interesserai dei loro hobby, interessi, passioni. Cerca di trasmettere queste informazioni per promuovere te stesso e lasciare un buon ricordo al tuo pubblico.
  • Socializza: non ti svelo un segreto se ti dico che tutti otteniamo benefici dai contatti sociali. Lo stesso vale per il tuo brand. Non commettere l’errore di connetterti con gli altri sono quando devi fare una vendita o ottenere supporto!
  • Crea una storia intorno al tuo brand: creare uno storytelling sul tuo brand ti consentirà di renderlo più umano e di avvicinarti al tuo pubblico di destinazione. Le persone non voglio interagire con un brand freddo e distaccato! Racconta una storia sul tuo fondatore o su come è nato il tuo primo prodotto. Attiva il cervello!
  • Rendi facile la condivisione: qualunque sia il tuo settore, il segreto è rendere più facile condividere i tuoi contenuti per il tuo pubblico. Il passaparola è il modo più efficace per stabilire fiducia e familiarità tra le persone.

Come aumentare la brand awareness

Sei arrivato nella parte centrale di questo articolo, adesso ti illustrerò alcune strategie per aumentare la brand awareness che molte aziende utilizzano.

Lascia che spieghi.

Come ti ho anticipato, lo sviluppo della brand awareness può essere un cammino complicato, soprattutto se non si conoscono alcune delle strategie più utilizzate.

Ecco alcune idee che ti aiuteranno a fare branding awareness!

Freemium

Il metodo Freemium è un modello di business che punta ad offrire gratuitamente un prodotto o una linea di prodotto.

Offrire un’opzione Freemium consente ai clienti di ottenere un assaggio di quello che la tua azienda offre, prima di completare eventualmente un acquisto.

E’ una pratica molto utilizzata in particolare tra le aziende di software, ad esempio Chatfuel o MailChimp!

Crea contenuti gratuiti

Potresti pensare che questa guida gratuita su come fare brand awareness, sia una mia strategia per fare brand awareness..

Potresti avere ragione!

Creare contenuti è molto semplice, non credo che ci sia al mondo una persona che non si colleghi a google almeno una volta al giorno!

I contenuti possono anche non avere una forma scritta. Puoi anche creare video, infografiche, podcast, ecc.

Ti dirò di più.

Se il tuo brand non crea contenuti potresti perdere importanti opportunità per fare brand awareness.

I contenuti offrono una importantissima opportunità per connettersi in maniera vera ed autentica con il tuo pubblico!

Sponsor per eventi

Sponsorizzare un evento ti consente di mettere davanti agli occhi di centinaia e migliaia di persone il tuo brand.

Prova a pensare ad un evento tappezzato di tuoi volantini e cartelloni pubblicitari, come farebbero le persone a non accorgersi di te?

Ti faccio un esempio.

Prendiamo in considerazione RedBull, la famosa bevanda energetica.

redbull

Che tipo di eventi sponsorizza?

RedBull sponsorizza eventi sportivi estremi come il motocross, il cliff diving e gare di tuffi da 50 metri. Oltre ovviamente ad alcuni atleti famosi.

Questo consente di associare il brand RedBull a concetti come l’avventura, il coraggio e la spericolatezza. E crederai che bere RedBull ti farà diventare esattamente così!

Produrre Podcast

Nell’ultimo anno, circa 6 milioni di persone hanno iniziato ad ascoltare podcast.

Anche da questo semplice informazione ti potrai rendere conto della loro grande importanza.

Perchè?

I podcast forniscono un modo per connettersi con il tuo pubblico in maniera autentica.

Invece di promuovere in continuazione i tuoi prodotti, il podcast ti consente di educare, informare, intrattenere e consigliare il tuo pubblico creando fiducia.

Inoltre non servirà chissà quale attrezzatura per farlo!

Come misurare la brand awareness

Adesso che hai a disposizione tutti questi preziosi consigli e li hai già messi in atto, è necessario misurare la brand awareness.

La brand awareness non può essere misurata in maniera classica, come tutte le altre metriche di marketing, ma ti illustrerò alcuni semplici metodi per farlo.

Traffico diretto

Il traffico diretto è frutto di persone che digitano intenzionalmente il tuo URL e visitano il tuo sito web.

Ti spiego meglio.

Molte persone vengono a conoscenza dei brand tramite i social media, pubblicità oppure digitando keyword correlate su un motore di ricerca.

Quando le persone visitano direttamente il tuo sito, significa che erano a conoscenza del tuo brand in anticipo e hanno scelto te al posto di altri.

Questo significa che la tua strategia di branding awareness sta dando i suoi frutti!

Ricerca in Google e impostazioni di Google alert

Google Alert ti avviserà di eventuali notizie o citazioni da parte della stampa o di altri siti web.

E’ uno strumento molto utile per capire qual è la percezione del tuo brand su internet!

Sondaggi sulla brand awareness del tuo marchio

Quest’ultimo metodo consiste nell’ottenere feedback diretti dai clienti e dal pubblico in generale e può essere utile non solo per capire chi conosce il tuo brand, ma anche per capire cosa ne pensa.

Puoi creare sondaggi grazie a SurveyMonkey o TypeForm e condividerli sui social media o direttamente con chi ti segue.

Adesso tocca a te!

Fare branding awareness è una strategia molto importante che può avere un grande impatto suoi tuoi sforzi di marketing e sulla percezione del brand da parte delle persone.

Se seguirai queste strategie per aumentare la brand awareness che ti ho appena illustrato, riuscirai ad ottenere persone che sceglieranno il tuo brand e lo consiglieranno ai loro amici!

Condividi l’articolo se ti è piaciuto e iscriviti alla Newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime strategie 🙂

A presto!

2 pensieri su “Branding awareness: significato e strategie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *